Quando parlo della mia vita in Australia la domanda che mi sento porre più spesso è “quanto costa vivere in Australia” e la domanda si fa ancora più interessata quando specifico che la paga oraria base per un lavoratore casual adulto è di 22.83$.

Ma andiamo con ordine, in questo articolo proverò a fare una stima reale dei costi della vita in Australia – ovviamente basati sulla mia esperienza e per questo da considerarsi RELATIVI – e proverò a dirti di preciso quanto costa vivere in Australia: affitto, automobile, bollette, cibo, uscite, viaggi varie ed eventuali.

PRIMA DI PROCEDERE DEVO RICORDARTI UNA COSA IMPORTANTE: 1AUD=0.63 EURO. IL DOLLARO AUSTRALIANO VALE MENO DELL’EURO E DEL DOLLARO AMERICANO.

Quanto costa l’affitto in Australia?

L’affitto, o rent, è senza dubbio una delle voci più sostanziose da prendere in considerazione per regolare il proprio budget settimanale-mensile.

Premettendo che io ho sempre vissuto in Western Australia vi invito a considerare questi dati come indicativi.

  • Camera doppia: si parte dai 180$ settimanali in periferia per arrivare ai 350$ in centro nei condomini di lusso dotati di piscina e palestra (riferimento PERTH e dintorni).

Noi abbiamo speso tra i 220$ e i 240$ a Fremantle (nel primo caso camera doppia con bagno condiviso, nel secondo caso camera con bagno privato); a Carnarvon spendevamo 400$ a settimana in quattro per l’intero appartamento ma non avevamo internet; a Donnybrook pagavamo 260$ a settimana in camera doppia con bagno condiviso e senza internet e, infine, a Kirup 300$ a settimana per un letto singolo in due in una casa dotata di internet.

Per le camere doppie generalmente bastano due settimane di caparra e una o due settimane di affitto anticipato e un paio di settimane di preavviso per la disdetta.

Badate bene: nella maggior parte dei casi non ci sono contratti scritti e tutto si basa sulla parola data.

  • Camera singola: non ho mai affittato una camera singola direttamente, ad ogni modo i prezzi variano dai 120$ a settimana in periferia agli oltre 250 in zone centrali e condomini nuovi.

Anche in questo caso di solito bastano due settimane di caparra e una o due settimane di affitto anticipato.

  • Appartamento/Unit: trovare un appartamento – piccolo – che sia mobiliato, disponibile per brevi periodi (1 anno, ossia l’intera durata del Working Holiday Visa, è un breve periodo) e a un prezzo decente è difficile… ma non impossibile.

Nell’affittare un appartamento (o unit o granny flat) si deve essere pronti a firmare un leasing ossia un contratto di affitto di durata variabile: alcuni chiedono sei mesi, altri un anno, altri ancora quattro.

Inoltre passando attraverso agenzia immobiliare è necessario avere un contratto lavorativo (e, generalmente, se si è in possesso di working holiday visa si lavora casual) o di un visto lavorativo (quindi non un Working Holiday Visa).

Ad ogni modo noi abbiamo trovato un mini appartamento a North Fremantle per 260$ a settimana a cui vanno aggiunti 80$ al mese per internet e i costi di luce e gas (che ancora ignoro perchè dobbiamo ricevere le prime bollette, dovrebbe trattarsi di un 200$ trimestrali).

Nel nostro caso abbiamo firmato un leasing di sei mesi con possibilità di disdetta con quattro settimane di preavviso.

Nel caso in cui decidiate di affittare un’intera casa le settimane di caparra sono quattro o più.
Noi abbiamo dovuto pagare quattro settimane di caparra e due di anticipo sull’affitto per un totale di 1600$ sganciati sull’unghia!

Quanto costa avere una macchina in Australia?

La buona notizia è che l’assicurazione non è obbligatoria (semplicemente se fai danni paghi o vai in galera!).*

La cattiva notizia è che devi pagare 200$ di REGIO (registration) ogni tre mesi.

L’altra buona notizia è che la benzina costa un po’ meno che in Italia, a oggi costa circa 1.40$ al litro ma il prezzo varia giornalmente (generalmente costa meno a inizio settimana e di più nel week end).

L’altra cattiva notizia è che devi mantenere la tua auto in buono-ottimo stato altrimenti rischi uno yellow sticker, letteralmente un adesivo giallo affisso sul parabrezza il cui significato è: rottama la tua auto.

Un’altra buona notizia è che in Australia puoi trovare automobili anche a 500$.

La cattiva notizia è che la paga oraria di un meccanico parte dai 40-50$ l’ora, quindi pensaci bene prima di comprare un rottame con l’idea di “sistemarlo man mano“.

Quindi in linea di massima direi che avere un’automobile in Australia costa un po’ meno che in Italia ma allo stesso tempo non so se consigliarti di averne una. Se deciderai di vivere in città probabilmente non conviene avere un auto, in primis per il costo del parcheggio, potrai tranquillamente spostarti con i mezzi pubblici.

Avere la macchina è necessario qualora tu voglia spostarti fuori città o qualora tu debba lavorare in farm.

*assicurazione: pur non essendo obbligatoria è altamente consigliata non solo per eventuali danni a terzi quanto per la copertura del soccorso stradale.
Infatti, qualora si verificasse un guasto al veicolo viaggiando nelle zone più remote del paese ricevere assistenza potrebbe essere davvero costoso.

Quanto costa fare la spesa in Australia?

Questo è uno degli aspetti più spinosi della gestione del budget, fare la spesa in Australia può essere estremamente economico o assurdamente costoso e quanto spenderai dipende solo ed esclusivamente da te e dalla qualità del cibo che vorrai includere nella tua alimentazione. 

  • Lo stesso ortaggio-frutto può costare 15$ al kg in un supermercato o 5$ al kg in un mercato.

Fare la spesa in Australia non è di per sé un dramma ma lo diventa quando realizzi che per avere tutti i prodotti che desideri a prezzi decenti devi fare la spola tra tre o quattro negozi diversi.

  • La carne è generalmente più economica che in Italia.

Tuttavia è bene fare attenzione alla carne troppo economica.

Esempio: il petto di pollo. Il più economico è di solito il pollo di Aldi 7$ al kg contro i 14$ al kg dal macellaio. Bene il pollo di aldi una volta cotto si riduce in peso e dimensione di più del 50% e perde ogni sapore e consistenza, il pollo del macellaio no.

Tutto ciò per dire che preferisco comprare carne (possibilmente locale) dal macellaio piuttosto che nei negozi della grande distribuzione.

  • I formaggi costano un colpo. Gli affettati buoni pure.

E su questo punto c’è poco da dire.
Purtroppo in Australia non c’è una cultura dei formaggi e degli affettati così radicata nella tradizione come in Europa; va da sé che spesso i formaggi sono importati (per cui più costosi) mentre per aggiudicarsi degli affettati degni di questo nome bisogna trovare il proprio rivenditore di fiducia (io ho un negozio in cui compro la pancetta tesa e la mortadella, uno perfetto per guanciale e parmigiano, un altro ancora dove acquistare la fesa e così via).

  • Il pane buono è un bene di lusso.

Il pane buono, scrocchierello, cotto come si deve, comprato alla bakery costa tra gli 8 e i 20$ al kg a seconda del tipo di farina o seme unito all’impasto.

Poi c’è il pan bauletto del coles che costa 2$ ma io piuttosto smetto di mangiare pane per i prossimi 20 anni.

  • Il pesce costicchia se comprato in pescheria mentre è abbastanza abbordabile al supermercato.

Tuttavia l’aspetto del pesce al supermercato lascia molto spesso a desiderare quindi io ho optato per mangiare il pesce meno spesso ma di comprarlo in pescheria quando mi va.

  • L’alcol, che non viene venduto nei supermercati ma negli appositi bottle shops, può essere molto economico o molto costoso in base ai vostri gusti.

Ovviamente vini e spiriti locali costano meno dei prodotti di importazione.

Io spendo in media 1000 al mese per la voce spesa (compresi caffè take away e un paio di colazioni fuori) ma come ho specificato ad ogni punto faccio molta attenzione alla qualità di quello che mangio (e si, se vogliamo posso essere considerata schizzinosa) ma sono scelte di vita!  

Ad ogni modo sono in arrivo un vlog e un articolo che approfondiscono l’argomento fare la spesa in Australia.

Quanto costa uscire in Australia?

Questa ragazzi miei è la nota dolente, così dolente da influire pesantemente sull’andamento delle vostre finanze e così influente da poter fare la differenza tra “metto da parte qualcosa” e “arranco alla settimana“.

Quanto costa bere in Australia?

Un cocktail costa difficilmente meno di 15$ e più probabilmente 20$ (ovviamente salvo offerte speciali e simili), una birra tra i 10 e i 12$ e un calice di vino senza troppe pretese costa tra i 10 e i 15$

E per inciso non vi aspettate di avere del cibo incluso nel vostro drink a mò di happy hour all’italiana: qui in Australia si pagano persino le olive!

Imparerete ben presto ad apprezzare l’aperitivo home made in riva al mare dopo una strategica sosta al bottle shop più vicino.

Quanto costa fumare in Australia?

Ovvia premessa: fumare fa male. Non voglio incentivare nessuno a farlo. Riporto solo un dato oggettivo.

Avete presente quando vi dicono che a Londra le sigarette costano tantissimo? Ecco non siete neanche lontanamente vicini al costo dei tabacchi in Australia.

Le sigarette da 20 costano tra i 19 e i 30 dollari. Il tabacco da 20 grammi costa intorno ai 25$.

Fate i vostri conti e fatemi sapere se decidete di smettere di fumare 😀 e così tanto per spingervi a smettere tenete presente che nessuno dei marchi fumati in Italia è venduto in Australia e che, a detta di tutti i fumatori che conosco, il tabacco australiano fa schifo.

Quanto costa mangiare fuori in Australia?

Se vi accontentate del McDonald’s o di qualsiasi altro fast food di questa categoria allora potreste anche andare a mangiare fuori spesso!

Se invece, come me, odiate il cibo junk e quando andate a cena fuori volete mangiare qualcosa di speciale, possibilmente qualcosa che non sappiate cucinare da soli, magari mangiando in un posto ricercato o almeno carino… beh allora siete rovinati.

Una cena per due con un paio di portate a testa e un calice di vino a testa arriva tranquillamente a 150$.

Vi basti pensare che il classico fish & chips take away costa tra i 20 e i 30$ mentre una portata principale al ristorante si aggira mediamente tra i 25 e i 35$.

Se quindi alla fame aggiungete il gusto di mangiare e magari la gola e ordinate antipasto, piatto principale e dolce… e, se per vostra disgrazia, vi piace anche bere un paio di bicchieri di vino, allora siete già in banca rotta.

Io vi ho avvisati!

Quanto costa andare a ballare?

Sei stato in un locale carino per un aperitivo, hai mangiato fuori e ora vorresti concludere la serata andando a ballare.

Preparati a sborsare tra i 50 e i 150$ di biglietto (in base al dj in attività quella sera) ovviamente senza consumazione inclusa.

Ed è così che, a forza di rinunciare alle feste a causa del costo, farete la conoscenza dei bush doof o bush party e degli house party. Letteralmente feste nel bush (il deserto/bosco australiano) e feste in casa.

Più economiche le seconde, più selvagge le prime sono entrambe valide alternative al clubbing tradizionale.

Quanto si guadagna in Australia?

Dopo tutta questa disperazione legata ai costi voglio farvi tirare un sospiro di sollievo: la vita australiana costa abbastanza però le paghe australiane sono alte.

  • La tua paga oraria dipende dalla tua età
  • Le paghe dei lavoratori casual sono più alte dei lavoratori a tempo pieno
  • La paga minima per un adulto è di quasi 23$ l’ora
  • Lo stipendio è percepito settimanalmente o ogni due settimane
  • I lavoratori casual non hanno benefit quali ferie pagate o malattia, privilegi esclusivi di un contratto full time
  • Ogni settimana il datore di lavoro corrisponde la superannuation (quanto di più simile c’è alla nostra pensione)
  • Un lavoro specializzato è pagato anche più di 50$ l’ora (e non parlo solo di chirurgi e scienziati, anche lavori più pratici come l’idraulico, il meccanico o il carpentiere si aggiudicano stipendi così alti)
  • Se lavori casual e lavori nel week end il datore di lavoro deve corrisponderti la penalty rate ergo ti pagano di più
  • Se lavori casual e lavori nei giorni di public holiday percepisci paga doppia o almeno una volta e mezza la paga normale

Nella mia esperienza australiana ho lavorato principalmente in hospitality tra cafè e ristoranti percependo paghe orarie comprese tra i 23 e i 25$ l’ora nei “giorni normali”, 28-30$ l’ora nel week end e picchi di 48-49$ l’ora nelle giornate di public holiday*.

*lo scorso anno ho guadagnato “solo” 35$ l’ora nelle giornate di public holiday poiché era prevista una maggiorazione della paga del 50% e non del 100% e onestamente non so da cosa dipenda di preciso.

Dopo oltre un anno di vita australiana posso dire che per vivere bene servono almeno 800$ a testa a settimana e se vuoi riuscire a mettere da parte belle cifre allora ne servono 1000.

Io ho guadagnato una media di 600$ a settimana per i primi due mesi come cameriera (con picchi di 1000$ nelle settimane di Natale e Capodanno e minimi di 400 le prime due settimane), da febbraio a maggio ho lavorato come barista e guadagnavo tra i 750$ e i 900$ a settimana, durante le farm ne ho guadagnati di media 700 a settimana (tenete presente che durante le farm ho lavorato anche piece per rate vale a dire più produci e più guadagni e fidatevi che fare la potatura delle vigne sotto il sole cocente con dolori ovunque non è facile!). Infine con il mio attuale lavoro di cameriera ne guadagno circa 1000 (lavorando tante ore a settimana e gestendo più lavori contemporaneamente).

Inoltre posso dirti che gestendo e ottimizzando al meglio le tue finanze e limitando le uscite è facile risparmiare più di 1000$ al mese.

Dal 1 dicembre ad oggi (14 febbraio) ho messo da parte 4000$ senza rinunciare alle uscite, allo shopping o ai viaggi (la settimana prossima vado a Bali!). Se avessi tenuto un tenore di vita più basso probabilmente quei 4000 sarebbero oggi 7000 ma la vita è una e io voglio godermela!!!!!!!!

Quindi, al netto di tutte le spese sovra citate, se guadagnate mille o più dollari a settimana e fate attenzione alle uscite, potreste mettere da parte cinquecento o più dollari a settimana.

IN UN ANNO SOLO 24 MILA DOLLARI. NON AGGIUNGO ALTRO.

 

Ah si quasi dimenticavo la voce viaggi: viaggiare fuori dall’Australia costa un colpo. Salire su un qualsiasi aereo per muoversi dentro o fuori dal paese costa almeno 300$ (e si Ryanair quanto mi manchi!).

Detto ciò vado a finire di riempire lo zaino per Bali…a proposito di risparmiare 😀

LASCIA UNA RISPOTA